lunedì 14 marzo 2022

Come

Per molti, troppi, ancora non c'è pace.
 

20 commenti:

  1. Nessuno sa come è accaduto, ma protestare è giusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A nessuno interessa che la gente sappia. Purtroppo.

      Elimina
  2. Mi sono chiesta anch'io molte volte "come è accaduto ?" Come siamo arrivati a questo punto ? Non so rispondere !! Non c'è una spiegazione logica, solo follia ! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' accaduto e questa è la follia.
      Ciao Mirtillo.

      Elimina
  3. Come mai è accaduto? Forse perché l’uomo non impara mai dal passato, forse perché l’amore per il potere è più ammaliante del potere dell’amore. Versi bellissimi, complimenti. Ciao Ester.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti Caterina. A presto.

      Elimina
  4. la risposta è sempre quella, purtroppo, per questo e per tanti altri mali: la bramosia di potere, di un potere che non basta mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo il potere per alcuni è unico scopo di vita.

      Elimina
  5. Bellissima poesia. Le risposte sono tante la più orrenda è la sete di potere di alcuni uomini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che ti sia piaciuto il mio piccolo pensiero. Onestamente io non so dare risposta.

      Elimina
  6. la conclusione pare una domanda ed è invece un grido.
    molto brava.
    buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, voleva essere più un grido che una domanda.

      Elimina
  7. Umano chiedersi il perché... e nelle tue parole c'è tutta l'incredulità e la sofferenza di noi tutti che stiamo assistendo a questo annientamento. Purtroppo la sete di potere non conosce limiti. Molto bella la tua poesia. Buona giornata, Stefania

    RispondiElimina
  8. Grazie Stefy. E' proprio l'assurdità, l'incredulità di questi giorni che lasciano un nodo in gola, una rabbia che vien voglia d'urlare.

    RispondiElimina
  9. Anonimo18/3/22

    Sembra un grido urlato al cielo e nonostate tutto l'uomo e la sete di potere e supremazia continua a fare guerre ci rende inermi difronte a tale follia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, una follia voluta da pochi che pagano in tantissimi.

      Elimina
  10. Buongiorno Ester la sabbia che manca. Costruire che manca nel vivere e rivolgersi al cielo dove si annida la speranza..
    Profondo il tuo scrivere
    Felice di poterti leggere
    S. Giuseppe PACE, PACE, PACE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea. Mi unisco al tuo grido, PACE PACE PACE.

      Elimina
  11. Il grido che si leva dal cuore incredulo. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un cuore incredulo di tanta assurdità.

      Elimina

Vuoi lasciare un commento e non sei registrata/o? 1. Scrivi il tuo commento e poi il tuo nome 2.Scegli ANONIMO dal menù a tendina. 3. Clicca su PUBBLICA. Grazie!