giovedì 25 novembre 2021

sabato 20 novembre 2021

Est 21

Ho in testa un'idea,  ne ho parlato con Pia, vorrei farmi aiutare da lei per aprire un blog dove mettere le mie poesie. Per ora ho solo il titolo  Est 21. 
 
 Scrivevo così, un anno fa, sul quaderno agenda che sempre mi accompagna ma che mai come l'anno scorso è stato a portata di mano. Il mondo si era fermato, non c'era molto da fare, non scrivevo più solo nei ritagli di tempo, non c'era fretta nei pensieri. Credevo  lunga sarebbe stata la via per schiarire le idee, per capire come e cosa fare. Mi sbagliavo. Pia, la mia mitica sorella di Filo-so-Pia , che  nel mondo blogger c'è già da molti anni, presa dall'entusiasmo ha creato per me uno spazio in pochi giorni. Così all'improvviso mi sono ritrovata a scegliere colori, caratteri, schemi e a seguirla sul come si fa.  "Devi mettere qualcosa di te, devi spiegare cosa troveranno le persone sul blog"  la voce di Pia mi seguiva nelle mie ricerche di foto, disegni, parole. Avevo un sacco di scritti, tracce di poesie li ho sempre chiamati e volevo mettere quelli. Ho composto così il  "chi sono" e poche righe mi sono bastate per descrivere il blog: Tracce di poesia - non scritti precisi ma affanni quotidiani mescolati ai sorrisi.

Giornata storica. Pubblicato "chi sono" il mio primo scritto sul quaderno elettronico che chiamano blog. Ho parlato con Walter per poter utilizzare le sue caricature. Sono entusiasta di questa mia creatura.

Così l'appunto datato 19-11-2020. Il giorno dopo, nel mio primo post, ho messo l'ultimo disegno che Walter mi aveva regalato e un semplice  "ciao!" e già mi sembrava di non poter più smettere di pubblicare. Nulla sapevo di questo mondo ma  l'esperienza di questo anno ha spalancato nuove porte, nuove conoscenze. Ho cercato di chiarire più a me stessa che agli altri la voglia di scrivere e condividere.

Ed è per questo che è nato il blog, per lasciare ancora a quella ragazzina il sogno di poter essere un po' poeta e a me il piacere di credere che, a volte, chi legge incontri la vita con la passione che esiste e resiste in ognuno di noi.

Nulla è cambiato da un anno fa. Ho sempre scritto per me mettendo cuore e anima e si, è vero, c'è stato un tempo che vivere di scrittura era la mia grande illusione. Oggi che ho vissuto di altro, oggi lo posso dire,  ho lasciato le mie parole libere e non mi importa dove arriveranno, mi importa averle scritte.

Sono contenta che ci sia ogni tanto chi legge, sono contenta di essere libera nello scrivere e non avere pretese se non quella di essere onesta. Grazie a tutti quelli passati di qua e se vorrete continuare a seguirmi in questa scriteriata, incauta avventura ne sarò felice.   

Si può mandare un abbraccio dal bolg? Ci  provo, che sia uno grande per tutti. Ciao Ester.

venerdì 12 novembre 2021